Evasori alle strette con Tassa.li!

 

I possessori di uno smartphone, purché non siano dei furbetti, saranno ben felici di sapere di cosa si scrive oggi. Tassa.li è un sito internet e app per IPhone e Android che permette di denunciare i commercianti, bar e ristoranti che non emettono scontrino fiscale e cercano di frodare lo stato! Edoardo Serra è il fondatore, un ragazzo amante ed esperto di tecnologia e con ottimo spirito imprenditoriale, che con altri 5 ragazzi è riuscito a far emergere questo progetto.

Sul sito internet, appena atterrati sulla home page troviamo il numero di segnalazioni effettuate dagli utenti, l’ammontare di €uro evasi e il totale degli utenti attivi; ad arricchire il sito è presente una mappa che evidenzia le zone più “calde”, ossia quelle in cui si evade e si è evaso di più!

Naturalmente la startup, perchè di questo si tratta, è presente su tutti i social network: Facebook, Twitter, Youtube.

Veniamo ad un punto importante, la Privacy. Continuamente messa a rischio da questi servizi che integrano la geolocalizzazione e identificazione dell’utente, ma cosa scrivono i ragazzi di tassa.li in proposito?

Siamo consci che ciascuno di noi ha una diversa concezione della privacy ed un differente livello di comfort per la condivisione di informazioni personali ed abbiamo concepito l’esperienza utente in tassa.li conseguentemente.
Il tuo nome non comparirà mai sulla mappa dell’evasione fiscale che tassa.li sta costruendo, nè in alcuna altra area del sito http://www.tassa.li, nè in alcun campo dell’applicazione.
Non verrà nemmeno indicato/segnalato il nome dell’evasore.
Inoltre nessuno saprà che stai utilizzando tassa.li a meno che non sia tu a condividere le tue attività tramite Facebook o Twitter. Ed anche in questo caso, comunque, nessuno vedrà nel dettaglio cosa hai segnalato; tassa.li, infatti, pubblicherà sul tuo wall di facebook o sullo stream di twitter soltanto un semplice post come: “ho segnalato un episodio di evasione fiscale utilizzando tassa.li – guarda la mappa dell’evasione fiscale”.

Nessuno conoscerà chi ha effettuato la segnalazione e nemmeno l’evasore che non ha emesso scontrino; la vostra privacy è al sicuro, che siate oppure no, onesti cittadini.

Su tassa.li per ora sono state effettuate segnalazioni per un totale di 12.944.278,28 €, una cifra impressionante, che continuerà a salire se sempre più persone utilizzeranno l’applicazione. Il potenziale è grande e i dati consultabili da chiunque, anche dalle forze dell’ordine che non dovrebbero e non si faranno scappare l’occasione di utilizzare il servizio per avere una più chiara idea di quali siano le zone dello stivale da mettere alle strette!

E ora, buona evasione 😛

from Geek to Keeg

credits for image: [ilsimplicissimus.blogspot.com]

Annunci
Comments
One Response to “Evasori alle strette con Tassa.li!”
Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] la vignetta è presa da http://www.matrablog.it l’articolo linkato è https://notforgeek.wordpress.com/2012/04/22/evasori-alle-strette-con-tassa-li/ […]



Commenta anche tu!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: