Facebook, Google e Twitter: la tragica sospensione.

Probabilmente non tutti sanno che qualche giorno fa ci sono state alcune voci fuori dal coro che annunciavano la chiusura temporanea di Facebook, Google e Twitter per il giorno 23 gennaio. I siti avrebbero dovuto sospendere i loro servizi per protestare contro SOPA e PIPA, provvedimenti contro la pirateria online e non solo.

Ma come al solito si da troppa fiducia a queste voci comparse per lo più su blog non attendibili che attingono a fonti fantasiose.

Vi consiglio quindi, ogniqualvolta una notizia preoccupante e catastrofica vi rovina la giornata, annunciandovi magari la chiusura di questi servizi fondamentali 🙂 , di informarvi e di visitare le fonti ufficiali, in questo caso il blog ufficiale di Facebook, quello di Google e quello di Twitter (se masticate un po’ di inglese).

Questo consiglio vale per qualsiasi tipo di news si diffonda online. In questo periodo sono famosissime le bufale che riguardano la morte dei VIP. L’esempio più recente è proprio di oggi quando su Twitter alcuni cinguettii annunciavano la morte di Adele (la cantante), notizia subito crollata.

Pensando a tutte le volte che notizie del genere sono circolate liberamente per essere poi smentite mi chiedo se questo chiacchiericcio infondato piaccia veramente al popolo di internet. Io non trovo molta soddisfazione nell’imbrattare le home page dei social di post tragici senza prima aver letto qualche notizia ufficiale; consiglio poi, a chi può farlo, di smentire e screditare in partenza tutte quelle fonti poco autorevoli che generano questo caos, dove le persone sguazzano felici (purtroppo).

Tirando le somme: cercate fonti ufficiali prima di spalmare sulla vostra bacheca notizie infondate e cliccate sul pulsante condividi con parsimonia, rischiate di usurare il mouse e la pazienza dei vostri amici!

From Geek to Keeg, bye bye 🙂

[credits for image: unapecoralgiorno.blogspot.com]

Annunci
Comments
2 Responses to “Facebook, Google e Twitter: la tragica sospensione.”
  1. To amigo ha detto:

    come questo link https://www.facebook.com/photo.php?fbid=281541161905613&set=a.259007904158939.63693.210972818962448&type=1&ref=nf in cui si pubblicizzava l’apertura di Starbucks, anche se in realtà era una trovata di un artista, che ha creato l’immagine proprio per analizzare come le notizie prese da FB si credono vere, senza verificarle!

Commenta anche tu!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: